www.wgg-milano.It

El Alamein

La battaglia di El Alamein è stata combattuta nel 1942, in Egitto a 100 km da Alessandria, tra l'esercito britannico e le truppe dell'asse italo-tedesco. Dapprima in condizioni inferiori, l'esercito inglese perse Tobruk e poi venne respinto dall' AfrikaKorps del generale Rommel, che intervenne in aiuto degli alleati italiani. Nel luglio dello stesso anno, gli inglesi tentarono di fermare l'avanzata dell'asse ad El Alamein ma anche qui i risultati furono pessimi, a causa della superiorità dei carri tedeschi, i famigerati Panzer. La situazione cambiò presto però, grazie al fatto che gli inglesi erano ormai in grado di decodificare i segnali navali italiani e i codici militari tedeschi, meglio conosciuti come "Codice Enigma". Con il controllo di Malta, gli inglesi poterono affondare le navi italiane dirette in Nord Africa con i rifornimenti per i soldati e avere via libera per approvvigionare l' VIII Armata a capo della quale, a fine agosto, fu destinato Bernard Montgomery. Riforniti uomini e mezzi, con artiglieria, aerei e munizioni, la VIII Armata, potè pianificare l'offensiva finale all'asse italo-tedesca, grazie anche all'aiuto dell'areonautica. L'asse aveva dalla sua, solo una buona difesa formata da campi minati, che non potè nulla contro gli attacchi aerei degli alleati. Il 23 ottobre iniziò una delle più cruente battaglie della seconda guerra mondiale, nella quale l'asse subì enormi perdite: più di 2300 morti e 28.000 prigionieri di guerra. Tutto ciò portò alla ritirata, il 4 novembre, fino in Tunisia dell'asse italo-tedesca, a 2.400 km di distanza. El Alamein fu la prima vittoria degli inglesi sull' esercito tedesco che portò poi all'annientamento dell'esercito tedesco nel 1943.

Ciò che più colpisce di questa storia è che solo oggi, in Italia, si tenda a ricordare il coraggio e l'abnegazione dei nostri soldati: paracadutisti (composti solo da volontari della Divisione Folgore appena creata e da destinare a Malta), artiglieri, bersaglieri, fanti ecc. che, scarsamente equipaggiati, non mollarono fino alla fine, sottostando agli ordini giusti o sbagliati non sta a noi giudicarli, di chi in quel momento era loro alleato.

 

 

 

Informazioni?

info@mimetix.it

mimetix,esercito,softair,militaria,aste,shopping,armi,recensioni armi,articoli militari,motore di ricerca,portale soft-air,soft air,soft-air,marina,aeronautica,areonautica,informazioni marina,informazioni areonautica,informazioni esercito,servizi armi,armi da guerra,air soft gun